Porto Ercole, uno dei Borghi più belli d’Italia

La Maremma, terra di bellezze, oggi ha un prezioso in più da sfoggiare, stiamo parlando di Porto Ercole, recentemente insignito del titolo “Uno dei borghi più belli d’Italia”.

L’ambito riconoscimento premia chi si distingue per la sensibilità nella tutela e nella valorizzazione del Borgo, rispettando requisiti di carattere strutturale, come l´armonia architettonica del tessuto urbano e la qualità del patrimonio edilizio, e di carattere generale che attengono alla vivibilità del borgo in termini di attività e di servizi al cittadino.

Oltre al bellissimo borgo marinaro, anche altri paesi maremmani già si vantano del riconoscimento, stiamo parlando di Giglio Castello, Sovana e Pitigliano, tutti paesi meravigliosi assolutamente da visitare.

L’origine di Porto Ercole è antica come il suo stesso mitologico nome; sicuramente il Promontorio dell’Argentario era un punto di attracco fondamentale per il commercio nel Mediterraneo di Greci, Etruschi e Romani.

Durante il Medioevo il porto era conteso tra l’Abbazie delle tre Fontane e la famiglia Comitale degli Aldobrandeschi. Siena conquistò il porto strappandolo ai Conti Orsini verso l’inizio del ’400. La più antica fortificazione del paese è la Rocca, frutto di più fasi progettuali e costruttive.

Scorci pittoreschi di Porto Ercole

Scorci pittoreschi di Porto Ercole

Solamente dopo la costituzione dello Stato dei Presidi il paese ebbe un nuovo impulso edilizio: la Rocca fu completata ed ulteriormente rafforzata, mentre si costruirono le imponenti roccaforti militari dette Forte Stella, Forte Filippo.

Attraversando la Porta Senese si entra nel Borgo antico, arroccato all’estremità meridionale della baia.  La strada principale conduce a Piazza Santa Barbara, dalla quale si può godere di un piacevolissimo affaccio sul porto. Sulla piazza il bellissimo Palazzo del Governatore, residenza del governo Spagnolo.

palazzo 2

Piazza Santa Barbara e il Palazzo del Governatore

Attraversando una serie di graziosi vicoli, dai quali si intravede sempre uno scorcio di mare azzurrissimo, si arriva nella parte alta del paese, il cuore antico del borgo, dove è presente la chiesa di Sant’Erasmo,  eretta nel XV secolo dai Senesi e ampliata sotto il dominio spagnolo.

sant'erasmo

La Chiesa di Sant’Erasmo

Sovrasta il paese la maestosa Rocca aldobrandesca, rafforzata dai senesi, completata dagli spagnoli e riedificata nel Cinquecento da Cosimo I dei Medici, Granduca di Toscana.

 

English Version

Today we are talking about Porto Ercole, recently awarded with the title “One of the most beautiful villages in Italy ” .

The award is given to villages that got architectonic harmony, quality of the public and private building heritage, good quality of life, activities and services for the people.

Apart from Porto Ercole, other villages in Maremma have already got the award: Giglio Castello, Sovana and Pitigliano, all worth a visit.

The origin of Porto Ercole is as old as his own mythological name, certainly the Argentario promontory was a fundamental site of anchorage for the Mediterranean trade of the Greek, Etruscan and Roman Civilization.

During the Middle Ages the port was disputed between the Abbazia delle Tre Fontane and Comitale family belonging to the Aldobrandeschi. Siena conquered the harbour that belonged to the Orsini Counts toward the beginning of ‘400. The oldest fort in Porto Ercole is La Rocca, the result of several restorations .

After the constitution of the Stato dei Presidi, two imposing military strongholds such as Forte Stella and Forte Filippo were built. La Rocca was completed and fortified.

Passing through the Porta Senese we enter the old village perched at the southern end of the bay. The main street leads to Piazza Santa Barbara, from which you can enjoy a pleasant view on the harbour. On the square we find the beautiful Palazzo dei Governanti, seat of the Spanish governors in Porto Ercole.

Through a series of charming narrow streets, where you always get a glimpse of blue sea from, you arrive at the top of the village, where there is the church of  Saint Erasmo, built in the fifteenth century by the Sienese Republic and expanded under Spanish rule.

The imposing Rocca Aldobrandesca overlooks the village, it was reinforced under Sienese rule and completed by the Spaniards, it was rebuilt by Cosimo I de ‘Medici, Grand Duke of Tuscany in the sixteenth century.

 

Annunci

3 pensieri su “Porto Ercole, uno dei Borghi più belli d’Italia

  1. Pingback: Una Passeggiata a Porto Santo Stefano | Turismo in Maremma
  2. Pingback: Cosa fare in Maremma quando piove: 10 suggerimenti per tutti i gusti. | Turismo in Maremma
  3. Pingback: Cale e spiagge a sud del Promontorio di Monte Argentario | Turismo in Maremma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...