Le strade del Morellino sono infinite?

libro Morellino

Copertina del libro

Quando lo si definisce “esperto di Morellino” reagisce immediatamente puntualizzando: “No, no, io non sono esperto, sono solo un appassionato!”.

Stiamo parlando di Matteo Teodori, orbetellano, una laurea in storia e una passione per questo vino che si è concretizzata con la pubblicazione di un libro dal titolo Strade del Morellino, storie e avventure di un vino famoso nel mondo.

Colpiti dalla piacevolezza della lettura e spinti dalla curiosità, siamo andati a trovarlo nel suo Nuovo Spazio Espositivo ad Orbetello, dove espone periodicamente opere di vari artisti e ospita conferenze e concerti, per fargli alcune domande.

Matteo Teodori

L’autore nel suo Nuovo Spazio Espositivo ad Orbetello

Come nasce la tua passione per il Morellino?
Quando chiesi a dei musicisti di tango emigrati in Italia come fosse la loro terra mi risposero: solo quando te ne allontani scopri che è bellissima. E così fu per me quando mi allontanai dalla Maremma come succede a tutti i migranti che lasciano per qualsiasi motivo la loro terra d’origine. E fu lontano da qua che scoprii quanto vi fossi affezionato e una sera dentro a un bicchiere di Morellino la ritrovai. Ecco da dove nasce la passione per il Morellino, un ammortizzatore di saudade per maremmani.

Tu sei laureato in Storia, quindi chi meglio di te può dirci quali sono stati i momenti storici salienti che hanno caratterizzato la produzione del Morellino?
Sicuramente l’oggi è un momento saliente, in questo momento è celebrato in mezzo mondo (l’altro mezzo è astemio) e sta guardando negli occhi i migliori vini toscani ed europei.
Poi credo che tutti i momenti importanti nella storia del Morellino siano legati alle contaminazioni. Mi spiego meglio…ogni volta che c’è stato uno scambio culturale, nozionistico, agronomico con l’esterno Scansano e il Morellino sono cresciuti migliorando la qualità del vino, facendo evolvere la cultura del paese e con ciò la qualità della vita.

Per scrivere il tuo libro hai incontrato molte persone che si occupano della produzione di questo vino: chi ti ha colpito di più?
Nel libro ci sono dei racconti brevi, più o meno pittoreschi, che ritraggono alcuni dei produttori di Morellino ed ognuno ha un modo assolutamente personale di approcciare al mondo vitivinicolo. Però in un bar di Pomonte, uno qualsiasi, forse l’unico, si possono trovare modi, gesti e facce che dicono più Morellino di qualsiasi produttore.

Qual è la tua ricetta maremmana preferita che meglio si sposa con il Morellino?
Le ricette raccolte nel libro sono state selezionate dai produttori di Morellino in base all’accostamento con il loro vino. Ovviamente quasi tutte sono di carne e caratterizzate dai sapori forti, perchè accanto a qualsiasi Morellino è difficile che sopravvivano sapori troppo delicati, comunque la ricetta che preferisco è quella della scottiglia maremmana, per semplicità e ritualità nella preparazione.

Il tuo libro si intitola “Strade del Morellino”: quale strada del Morellino consiglieresti di intraprendere ai nostri lettori?
Tutte le strade che portano a Scansano sono piene di Morellino (sangiovese, per dirla con il disciplinare). Più che strade ci si trova ad affrontare strisce d’asfalto che interrompono ettari ed ettari di vigne. Ogni strada ed ogni paese che si trova sulla via hanno qualcosa da raccontare al viandante. E soprattutto hanno qualcosa da offrire. La Maremma, si sa, è un po’ burbera, ma con un po’ di pazienza si possono scoprire sapori, odori e storie dietro ad ogni curva.

E allora, tutti in viaggio! Tanto tutte le strade portano al Morellino!

20140927_180439

Grappoli di uva sangiovese

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...