Oasi WWF, Riserva naturale del Lago di Burano

Capalbio

Capalbio

Marisma era il nome che gli Spagnoli avevano dato alla Maremma, quando la dominavano.

La parola Marisma significa “ terra con  prevalente presenza d’acqua” e così era la Maremma un tempo. L’immagine di quello che era il territorio ritorna alla mente visitando L’Oasi della Riserva Naturale del Lago di Burano.

L’Oasi gestita dal WWF dal 1980 è la più antica in Italia ed è stata la prima delle 100 OASI dell’Associazione. La Riserva del lago di Burano è un’  area di circa 410 ettari fra Ansedonia ed il Chiarone nel omune di Capalbio. 

Una volta la Riserva era territorio di caccia, oggi all’interno dell’Oasi si possono effettuare visite guidate nel sentiero Natura attrezzato di  capanni osservatori di  torri di avvistamento, o  percorsi natura a scopi  didattici anche per persone diversamente abili .

 

Riserva Naturale Lago Burano

Riserva Naturale Lago Burano

 

La Riserva comprende un tratto di costa con dune sabbiose, un lago salmastro lungo circo 3 km, separato dal mare dalle dune e dominato dalla  Torre del Buranaccio  edificata nel 1500, una vera fortificazione difensiva contro gli attacchi dei pirati.

Nell’Oasi vivono molte specie di animali, alcuni in modo stanziale. Svernano nell’Oasi infatti fenicotteri,  gabbiani e aironi cenerini.  Si trovano oche selvagge , usignoli, anatre e rapaci come il falco della palude e quello pescatore. Nella macchia si trovano istrici, conigli selvatici, ricci, daini. Il bosco è ricco di alberi di leccio, sughere, aceri, piante di mirto e di ginepro.

La Riserva è un luogo selvaggio, per visitarlo bastano due ore. Il percorso lungo circa 2 KM., è fruibile per tutti . Passeggiare lungo la spiaggia, nel tratto che separa il mare dalla zona umida sarà una vera scoperta di un mondo incontaminato.

Torre Buranaccio

Torre Buranaccio

 

La natura è davvero Padrona dell’Oasi WWF della Riserva Naturale del lago di Burano, un luogo unico da vivere, ammirare, ed esplorare rispettandolo.  Una gita splendida in primavera, ma affascinante anche in inverno, e  consigliata con i bambini .

L’Oasi è aperta da settembre ad aprile, visite la domenica alle ore 10.00 e alle 14.30 (ora legale 15.00).
Gruppi e scolaresche tutti i giorni, su prenotazione.
Visite estive su prenotazione.
L’ingresso per i soci è gratuito.

Per tutte le informazioni si può consultare il sito del WWF 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...