Pitigliano, la piccola Gerusalemme della Maremma Toscana

Piccola Gerusalemme

Piccola Gerusalemme

Nel 1603 a Pitigliano, piccolo paese della Maremma Toscana si contavano già ben 15 famiglie di Ebrei residenti.

Dal 1700 in poi la presenza degli Ebrei si consolidò e Pitigliano fu  considerato sempre più   “Terra di rifugio”.  Solo dopo il 1890 l’andamento demografico iniziò a declinare.

Oggi pochi sono gli  Ebrei che risiedono ancora a qui.

La definizione “Piccola Gerusalemme” fu attribuita a Pitigliano dagli Ebrei Livornesi nel 1854. Tale appellativo fu conferito grazie alla presenza di un cospicuo nucleo ebraico che, con vivacità imprenditoriale e con una florida economia raggiunta, si rapportava con equilibrio con le istituzioni,rispettando i valori e le tradizioni del paese.

Il ghetto di Pitigliano è la parte più affascinante dell’antico borgo e  comprende gli edifici situati in due vicoli ; Vicolo Manin e Vicolo Maghera, conosciuti come “luoghi degli Ebrei”  perchè intorno la Sinagoga”.

 

 

Piccola Gerusalemme

Piccola Gerusalemme

I gradini della scale di Via Maghera ci portano in quello che fu il centro abitato dagli Ebrei di Pitigliano. Il poco spazio architettonico che fu concesso spiega l’effetto di piccola casbah creato dalle abitazioni addossate l’una all’altra. Scavate nella roccia tufacea troveremo anche cantine, grotte, pithoi usati per derrate alimentari.

Locali affascinanti e visitabili sono anche la tintoria, il macello usato per la lavorazione della carne secondo rituali ebraici.  Il Macellaio era chiamato “Iugulatore” . Troviamo, continuando l’esplorazione, un antico forno dove veniva cotto il pane azzimo e tanti dolci per ogni festività Nell’antico ghetto ebraico di Pitigliano esisteva anche una biblioteca che nel 1865 aveva ben 2032 volumi e fungeva da scuola elementare ebraica. Purtroppo la biblioteca durante la seconda guerra mondiale cessò di funzionare e per l’abbandono molti libri furono dispersi. Dove sorgeva la biblioteca oggi c’è un piazzale che permette l’ingresso nella Sinagoga, con la facciata orientata verso Gerusalemme .

La Sinagoga fu costruita nel 1598 e chiusa poi nel 1959 per il cattivo stato in cui venne a trovarsi. Il tempio venne restaurato nel 1995 e oggi è visitabile in tutta la sua bellezza. Il tempio è tornato ad essere luogo di culto e ad altri eventi come matrimoni etc.

Sinagoga

Sinagoga

 

Esterno Sinagoga

Esterno Sinagoga Pitigliano

Alcuni anziani del paese  ricordano ancora le arti e i mestieri degli Ebrei di Pitigliano, ricordano i soprannomi che gran parte degli stessi Pitiglianesi e  degli Ebrei usavano per chiamarsi, ricordano le feste Ebraiche : il Sukkot (la festa delle campane) che durava otto giorni, la Chanukkà dove si accendeva una candela per notte fino ad arrivare a otto, la festa dei fanciulli o degli alberi il 15 di Shevat.

 

Molti sono i ricordi mantenuti vivi e condivisibili  per non dimenticare la lunga storia degli Ebrei di Pitigliano. Una storia importante caratterizzata dalla profonda tolleranza e dalla positiva integrazione.

Per visite e informazioni :  www.lapiccolagerusalemme.it

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...