Il Palio dei Ciuchi a Campagnatico, un’emozione unica

Sfilata

Sfilata

 

Appoggiato sulla collina circondata da distese di olivi, il borgo storico di Campagnatico domina la valle dalla sua antica rocca medievale menzionata da Dante nel suo passaggio attraverso il Purgatorio nel canto XI della “Divina Commedia”.

È in via Roma, nei 150 metri di salita che portano alla Pieve di San Giovanni Battista, che lo spettacolo del Palio dei Ciuchi compie il suo atto più emozionante.

Qui lungo il bastione murario che delimita il paese vecchio ogni anno si scrivono pagine memorabili di storia e antagonismo tra le contrade sfidanti.

Il Palio di Campagnatico ha origini antichissime, le prime notizie risalgono al 1400 quando l’evento, come nelle edizioni moderne, era dedicato alla Madonna delle Grazie.

Quattro contrade “Centro”, “Pieve”, “ Castello” e “Santa Maria” si sfidano lungo il percorso, ricoperto da terra appositamente distesa, in groppa a ciuche a partire dalle ore 18.

I fantini guidano ciuche a pelo ovvero senza l’aiuto della sella contendendo l’accesso alla gara finale in due batterie da quattro duellanti.

Sbandieratori

Sbandieratori

In ogni batteria gareggiano tutte le contrade, ma solo le prime due ciuche che tagliano il traguardo hanno accesso alla finale; può quindi capitare che nella finale ci sia la presenza di due ciuche guidate dalla stessa contrada.

La corsa è molto sentita in paese e le contrade si preparano al grande evento molti mesi in anticipo con lo studio di strategie e le prove serratissime dell’ultima settimana che porta alla gara.

L’atto finale del Palio conclude solo la festa che inizia già dal giovedì con la staffetta dei cursori seguita dalla funzione religiosa e l’offerta dei fiori, per proseguire con la solenne processione per le vie del paese.

Il cerimoniale continua la domenica con la sfilata in costumi medievali lungo le vie del paese che si conclude al Santuario della Maria delle Grazie con l’offerta del cero e l’inizio della funzione religiosa.

Tamburini

Tamburini

Nel pomeriggio la scena vede protagonisti gli sbandieratori e i tamburini che accolgono la folla festante giunta a Campagantico da tutta la Maremma.

Benedette le ciuche e i fantini, la gara può iniziare!

E dopo tutti in festa con balli e tanta musica.

Quest’anno l’appuntamento a Campagantico è per domenica 14 settembre.

Per maggiori informazioni contattate la pagina Facebook della Proloco di Campagantico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...