Il Palio Marinaro dell’Argentario

Il Palio Marinaro Argentario www.grossetooggi.net

Il Palio Marinaro Argentario http://www.grossetooggi.net

Nelle acque di Porto santo Stefano ogni anno, il 15 di agosto, si disputa il Palio Marinaro Argentario.

La regata remiera vede come protagonisti i quattro equipaggi rappresentanti ciascuno i rioni in cui si divide il paese: Rione Fortezza, Rione Pilarella, Rione Croce e Rione Valle.

In quei giorni il paese si anima e si colora dei colori tipici degli stemmi delle contrade e si respira nell’aria profumo di festa e di orgoglio, orgoglio per una tradizione che dura dal 1937, quando il comune ufficialmente chiamò la regata: Palio Marinaro dell’Argentario.

Secondo una leggenda la tradizione del palio avrebbe avuto origine da un episodio che vide alcuni pescatori mettersi in salvo da una feluca barbaresca, grazie alla loro abilità nella voga; altri invece sostengono che questa tradizione sia nata durante il dominio dello Stato dei Reali Presidi, quando l’andare e venire di queste piccole imbarcazioni a remi, chiamate Guzzi, avrebbe garantito il trasferimento di soldati, marinai e merci dalla terraferma alle imbarcazioni più grandi ancorate in rada.

Gli stemmi delle quattro contrade www.nenospace.com

Gli stemmi delle quattro contrade http://www.nenospace.com

L’equipaggio più veloce non era solo il più efficiente a livello lavorativo, ma era anche quello che attirava maggiormente su di sè l’attenzione delle più belle ragazze del paese.

Nei giorni di festa dunque i giovani vogatori si fronteggiavano alla ricerca dell’approvazione del gentil sesso, fù così che nacque il Palio.

Ogni equipaggio è costituito da quattro vogatori ed un timoniere. La distanza che devono percorrere è di 4000 metri e la gara ha inizio nonappena il sole cala “dietro il Monte”, e si disputa nelle acque antistanti il paese di Porto Santo Stefano.

l'equipaggio del Rione Fortezza che festeggia la vittoria del 2014

l’equipaggio del Rione Fortezza che festeggia la vittoria del 2014

A spronare gli equipaggi, i compaesani, che affollati sul molo o affacciati dalle abitazioni,  incitano il proprio rione alla vittoria. La gara è seguta anche dal mare, dove molte imbarcazioni si affollano per ottenere un posto in prima fila per assistere alla competizione.

Tradizionalmente gli equipaggi a fine palio vengono raggiunti in acqua dalle rispettive tifoserie che li festeggiano affondando il Guzzo.

L'equipaggio del Rione Fortezza accolto all'arrivo dai conradaioli

L’equipaggio del Rione Fortezza accolto all’arrivo dai conradaioli

Nei giorni perecedenti il Palio accompagnano la regata cerimonie quali la presentazione dello stenndardo del palio, la consegna dei guzzi, la sfilata degli equipaggi,  la processione in onore di Santo Stefano, la sfilata del Corteo storico, le cene dei rispettivi rioni  e tanti altri eventi.

Il palio 2014 è stato vinto per il terzo anno consecutivo dal Rione Fortezza.

 

Per maggiori informazioni sul palio: www.palioargentario.it

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...