Roccastrada e la via della trachite: gli itinerari di una pietra

Roccastrada

Veduta di Roccastrada
(fonte: Wikipedia)

Roccastrada è un borgo che sorge nella parte nord della provincia di Grosseto, dove si estendono le Colline Metallifere, con la loro varietà di paesaggi e di risorse. Il territorio comunale si distingue dagli altri che insistono su questo gruppo di rilievi per la sua geologia particolare: l’intero territorio è infatti caratterizzato dalla trachite, roccia vulcanica di tipo effusivo, originata cioè dal rapido raffreddamento della lava a contatto con l’aria.         La trachite (il cui nome deriva dal greco trachis, che significa “ruvido”) non è solo la roccia sulla quale sorgono Roccastrada e le sue frazioni collinari, è in realtà una risorsa importante che ha determinato nel corso del tempo lo sviluppo di un artigianato locale, basato proprio sulla lavorazione di questa pietra, che essendo molto dura, ma di facile lavorabilità, è stata utilizzata fin dal passato, soprattutto per l’edilizia. Ricordiamo, ad esempio, che con questo materiale sono stati costruiti nel territorio del Comune di Roccastrada borghi, castelli (come quello di Montemassi) ed edifici religiosi.

Castello di Montemassi Maremma

Il castello di Montemassi

Nel borgo di Roccastrada la straordinaria bellezza della trachite è ben visibile in numerose opere d’arte, sia naturali che artificiali; il borgo stesso sorge su di uno sperone roccioso trachitico, che è parte integrante della cinta muraria difensiva del medioevale nucleo del paese. Anche molte abitazioni private all’interno del borgo sono costruite in trachite mentre, tra gli edifici pubblici, spiccano il Teatro dei Concordi, il Palazzo Comunale e la Torre dell’Orologio. Bellissimo è anche il cinquecentesco fonte battesimale custodito nella Chiesa di San Niccolò. La volontà di recupero e di rivalutazione di questa antica tecnica di lavorazione della pietra, ha spinto il comune a sviluppare un “Itinerario della pietra” su proposta del locale Archeoclub e con la partecipazione dei Compagnons des Devoirs, una associazione di mestiere dalle origini antichissime.

Roccastrada fonte battesimale

Il fonte battesimale di San Nicolò

Lo scopo del progetto è la conservazione e la valorizzazione della pietra locale, attraverso la rivalutazione di edifici e opere d’arte esistenti, costruite con la locale pietra, e con la creazione ex novo di nuove opere per mano di artisti italiani e stranieri che, a cadenza annuale, allestiscono i cosiddetti “Cantieri della pietra”, che arricchiscono ogni anno di nuove sculture in trachite il “museo a cielo aperto” diffuso su tutto il territorio comunale.

Tra le sculture più recenti adornano il borgo opere quali: Il vecchio ed il bambino (1998), La mano e la foglia, orme di uomo e di natura (1998), La fontana sotto alle rocche (2002), La fontana del canalone (2001-2005) e il Monumento agli anziani (2008).

trachite Roccastrada

Il vecchio e il bambino

English Version

Roccastrada is a village set among the metalliferous hills in the northern part of the province of Grosseto.

The municipality is distinguished from others villages for its particular geology: the whole territory is characterized by an igneous volcanic rock called trachyte, that originated from the rapid cooling of lava in contact with air.

The trachyte (its  name comes from the greek Trachis, which means “rough“) is not only the rock on which Roccastrada stands, it is actually an important resource that has led to develop the craft of stonemasonry, trachyte being very hard, but easy to work, has been used since ancient times, especially in building.

Many villages, castles (Montemassi) and churches in the Municipality of Roccastrada have been built with this local stone.

In the village of Roccastrada the extraordinary beauty of trachyte is clearly visible in numerous works of art, both natural and artificial; the village itself stands on a rocky outcrop of trachyte, which is an integral part of the of the medieval village’s defensive walls.

Many private houses in the village are built in trachyte too, while among the public buildings, the local theatre (Teatro dei Concordi), the Town Hall and the Clock Tower, stand out.

The sixteenth-century baptismal font in the Church of St. Nicholas is a piece of art.

The local municipality developed a project called  “Journey of stone”  (Itinerario di Pietra) to recover the ancient stone work technique, on the proposal of the local Archeoclub and with the participation of the Compagnons des Desvoirs , an ancient French organization of craftsmen and artisans .

The purpose of the project is the conservation and enhancement of the local stone, through the upgrading of existing buildings and works of art and with the creation of new stoneworks by Italian and foreign artists who, on an annual basis, build up the so-called “Stone Quarries” (Cantieri di Pietra), which enrich of new trachyte sculptures the “open air museum” that is spread throughout the municipality.

Among the most recent sculptures that embellish the village, thera are works such as The Oldman and the Child (1998), The Hand and the Leaf, footprints of man and nature (1998), The fountain underneath the Rocche (2002), The Fountain of the Canalone (2001-2005) and the Monument to the Elderly( 2008).

 

Annunci

Un pensiero su “Roccastrada e la via della trachite: gli itinerari di una pietra

  1. Pingback: Roccastrada, un territorio da scoprire…. | Museo della Vite e del Vino Roccastrada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...