La Fortezza Orsini e i camminamenti sotterranei a Sorano, nella giornataFAI della primavera

giornatafai2014

giornatafai2014

Partecipare alla Giornata FAI di primavera è stata un’occasione per visitare Sorano, un piccolo paese nel lembo più meridionale della Maremma conosciuto come l’area delle Città del Tufo.

Il borgo medioevale sorge su uno scoglio tufaceo ed è dominato dall’alto dalla Fortezza Orsini, dove inizia la nostra visita. La Fortezza fu realizzata dagli Aldobrandeschi nel XIII sec.  e successivamente ampliata e ristrutturata dagli Orsini. Lo scopo era di rendere Sorano un potente baluardo militare nella secolare disputa tra questa turbolenta famiglia e la Repubblica di Siena. Nel XVI secolo più volte i senesi assediarono la Fortezza di Sorano senza mai riuscire ad occuparla. Alla fine del XVI secolo, con la caduta della contea degli Orsini, Sorano passò in mano ai Medici, che lo inglobarono nel Granducato di Toscana insieme alla vicina città di Pitigliano.

L’imponente impianto di ingegneria militare progettato dal’archiettto Anton Maria Lari per conto di Niccolò IV, è formato da un Bastio centrale,(dove oggi si trova l’ufficio del Parco degli Etruschi) dove era collacato il quartiere generale ed il corpo di guardia che controllava l’ingresso alla Fortezza, e da due Bastioni a destra e a sinistra dedicati a San Marco e a San Pietro, uniti fra loro dalle cinte murarie.

Fortezza Orsini

Fortezza Orsini

I due Bastioni laterali venivano usati per le riserve alimentari e per la lavorazione della polvere da sparo.  Per  l’approviggionamento idrico  invece esistevano delle cisterne scavate nel tufo.

Il complesso della Fortezza Orsini è costituito da vari edifici collegati fra loro anche da camminamenti sotterranei che permettevano ai soldati di spostarsi velocemente. I camminamenti sono dei veri canali, dei cunicoli che collegano tutte le parti della Fortezza,  percorsi scavati su più livelli, provvisti di feritoie chiamate  “bocche di lupo” adatte alla difesa .

collegamenti esterni

collegamenti esterni

Visitandoli  è emozionante scoprire la furbizia di alcune accortezze come quelle dei canali che permettevano la fuoriuscita dei fumi tossici della polvere da sparo o quelle dei  fori  per amplificare la voce ed avvertire in caso di pericolo. La Fortezza è un’ opera di alta ingegneria bellica. Per visitarla vi consigliamo scarpe comode e una giacca perchè nei sotterranei si avverte l’ escursione termica.

cunicoli sotterranei

cunicoli sotterranei

La Fortezza Orsini ospita anche un piccolo Museo del Medioevo e Rinascimento con ceramiche  rinventue a Sorano a Sovana e a Catell’Ottieri e un piccolo teatro dedicato a Niccolò VI Orsini.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...