Le Stanze dei Mancianesi

Le  stanze

Le stanze

” Le stanze” a Manciano non sono solo locali di alto pregio storico ed archittetonico. Le Stanze sono luoghi dove le voci, i pensieri, le speranze, le risate e le paure degli abitanti di Manciano, sono la chiave di volta della struttura stessa. Negli antichi locali vennero scritte, dalla gente del paese, pagine di storia collettiva, leggibili nell’intonaco cadente dei vecchi muri.

Per comprendere quanto i mancianesi amano questi locali ubicati  in una via  trafficata del paese,  è necessario conoscere la storia delle Stanze e del loro uso, che cambiò nel corso dei secoli.

Durante l’occupazione senese, gli ambienti furono usati come una sala pubblica,   nella metà dell’800 alcune famiglie borghesi di Manciano, (come quella del conosciuto pittore Pietro Aldi), vi insediarono  la “Società dei Risoluti”, una vera Accademia borghese. I locali ospitarono così rappresentazioni teatrali, propaganda patriottica e  letteratura “scapigliata” .

Pietro Aldi

Pietro Aldi

Con l’avvento del fascismo “Le Stanze”  si trasformarono in “Casa del Fascio” e  poi Opera Nazionale Dopolavoro.  Alla caduta del fascismo Le Stanze  divennero dotazione immobiliare del Ministero dell’Economia e della Finanze.

le stanze

le stanze

Nel 45 ” Le Stanze” cambiarono ancora destinazione e furono Circolo ENAL.  Qui i  mancianesi si incontravano per giocare a biliardo, a carte,  fare due  chicchere e  bere un bicchiere di vino. Soprattutto lì si potevano vedere i  primi programmi televisi in bianco e nero.

Le Stanze furono chiuse negli anni 80 e riaperte solo per alcune  mostre artistiche.

società dei risoluti

società dei risoluti

Finalmente oggi, dopo molto tempo , il Comune di Manciano ha acquisito gratuitamente l’edificio dal Demanio. L’ex Casa del Fascio è tornata ad essere dei mancianesi!

Dopo anni di fermo, questo atteso passaggio di proprietà permette al Comune di Manciano di progettare un piano condiviso con la popolazione,  per sviluppare  e riqualificare  un edificio che ha conservato gelosamente, sotto intonaci cadenti, la storia  e il cuore dei mancianesi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...