Il monastero di San Rabano

IMG_5156

Tra la vegetazione, il campanile del Monastero di San Rabano

Il cuore del Parco Regionale della maremma custodisce uno dei più bei capolavori architettonici presenti nel nostro territorio, è il Monastero di Santa Maria Arborensis, meglio conosciuto come il Monastero di San Rabano. Costruito intorno al XI secolo ad opera dei Monaci benedettini cassinensi, rappresentava un punto di riferimento importantissimo per lo sviluppo del territorio circostante. I monaci che lo abitarono andarono ad insediarsi in un territorio abbandonato; a loro si devono i primi disboscamenti, la sistemazione dei territori e la messa a coltura del territorio circostante.

Il massimo sviluppo dell’Abbazia si ebbe nel secolo successivo, il XII, quando fu affidato ai monaci Cistercensi che proseguirono le opere di bonifica del territorio.

Agli inizi del ‘300 le difficoltà della gestione, dovute soprattutto alle incursioni piratesche, videro l’assegnazione del complesso ai Cavalieri Gerosolimitani che lo ebbero in custodia per molti secoli ancora.

IMG_1152

Il monastero di San Rabano, nel Parco Regionale della Maremma

In questo periodo il monastero fu fortificato, grazie all’innalzamento delle mura che furono dotate di merlature, e all’erezione di una torre di avvistamento, detta Torre dell’Uccellina, dal nome delle collina circostanti. Nel XV secolo il Monastero era sotto il dominio di Siena e subì un parziale smantellamento delle fortificazioni.

IMG_5168

I tre absidi della chiesa

Nel 1474 la sede priorale del monastero fu definitivamente trasferita nelle nuove strutture di Alberese, decretando la fine della funzione abbaziale.

Il monumentale complesso architettonico è formato da una chiesa, dalla relativa torre campanaria, dal monastero che si sviluppa intorno ad un ampio chiostro, e dalla Torre dell’Uccellina. Un recente restauro conservativo permette ai visitatori l’ingresso ai locali del monastero.

IMG_1154

Il bellissimo panorama sulla costa visibile lungo il sentiero per San Rabano

Protetto da Poggio Alto e Poggio ai Lecci, le due colline più alte della dorsale dei Monti dell’Uccellina, il monastero di San Rabano è visitabile percorrendo il sentiero A1 del Parco Regionale della maremma, con partenza da Alberese.

Il percorso per raggiungere il monastero è impegnativo ma estremamente panoramico.

Per maggiori informazioni sul Parco Regionale della maremma, visitare il sito internet: www.parco-maremma.it

Annunci

2 pensieri su “Il monastero di San Rabano

  1. Pingback: Il Parco Regionale della Maremma tra storia e natura | Turismo in Maremma
  2. Pingback: Il Parco della maremma in estate! | Turismo in Maremma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...