Escursioni all’Isola di Giannutri

Escursionisti nei sentieri dell'Isola di Giannutri

Escursionisti nei sentieri dell’Isola di Giannutri

Le giornate si allungano, il sole e il cielo sereno ci invogliano ad uscire all’aria aperta per esplorate la natura intorno a noi.

Che ne dite di soddisfare i nostri desideri e trascorrere una giornata in un’isola mediterranea, lontana dalla frenesia quotidiana e dallo smog?

In Maremma un’isola così c’è, è la piccola e selvaggia Giannutri; seguiteci, la scopriremo insieme a voi….

L’Isola di Giannutri è una delle sette che costituiscono il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano; acquee cristalline, natura incontaminata, panorami mozzafiato e tanta, tanta tranquillità, sono solo alcune delle caratteristiche di questa bellissima isola.

Cala Spalmatoio a Giannutri

Cala Spalmatoio a Giannutri

Non ci sono strade né automobili a Giannutri, la vita scorre lentamente immersa nei profumi e nei paesaggi che solo un’isola mediterranea può offrire.

L’isola si visita esclusivamente a piedi, percorrendo i sentirei del Parco che portano i visitatori alla scoperta dei punti più interessanti e panoramici, come ad esempio il caratteristico Faro di Capel Rosso , affacciato a picco sulla scogliera di Cala Grottoni, il Poggio di Capel Rosso, punto più alto dell’isola o le due cale principali: Cala Maestra e Cala Spalmatoio, dove è possibile tuffarsi nelle limpide acque circondate dal verde.

Il Faro di Capel Rosso a Giannutri

Il Faro di Capel Rosso a Giannutri

Ogni passo è una nuova scoperta; i profumi delle erbe aromatiche, i colori delle fioriture e i suoni della natura accompagnano il visitatore alla scoperta di questa bellissima isola.

Durante la primavera ed i mesi estivi colonie di uccelli marini quali Gabbiani reali e Berte si stabiliscono a Giannutri per nidificare, quindi in quel periodo non è raro incontrare i piccoli che muovono, proprio sotto i nostri occhi, i primi passi fuori dal nido.

Nidiacei di Gabbiano reale mediterraneo all'Isola di Giannutri

Nidiacei di Gabbiano reale mediterraneo all’Isola di Giannutri

L’isola di Giannutri è facilmente raggiungibile con un’ora di navigazione dall’Argentario e da moltissimi altri porti maremmani.

Per maggiori informazioni sull’Isola di Giannutri e sul Parco nazionale dell’Arcipelgo Toscano, visitate il sito www.islepark.it

 

English Version

 

Days are getting longer, a clean and sunny sky encourage us to go hiking!
How about fulfilling our wishes and spend a day in a Mediterranean Island far from the daily hustle and?

In Maremma there is an island wild and beautiful called Giannutri, follow us to its discovery…


Giannutri is part of the Tuscan Archipelago National Park, clear water, stunning views and tranquillity are just some of the many aspects of this pretty island.
Giannutri is half-moon shaped, a divine symbol for hunting that inspired ancient civilizations.

There are no roads or cars in Giannutri, so every aspect of life is slow. The scents and scenery can only be found in a Mediterranean Island.

It can only be visited on foot along the park trails that take visitors to the most interesting and scenic spots, such as the Capel Rosso Lighthouse overlooking the cliffs of Cala Grottoni, Poggio Capel Rosso which is the highest point of the island or the two main bays: Cala Maestra and Cala Spalmatoio where swimming is allowed. Every step is a new discovery surrounded by the strong scent of the Mediterranean herbs and the colours of the flowers.

During spring and summer, colonies of sea birds such as the Yellow-legged Gull and Puffins settle in Giannutri to nest, at that time it is not unusual to see their chicks taking their first steps out of the nest .

Giannutri island is easily reached by ferries within an hour from Porto Santo Stefano.

For more information on Giannutri Island and Tuscan Archipelago National Park please visit www.islepark.it

 

Annunci

4 pensieri su “Escursioni all’Isola di Giannutri

  1. Pingback: Una Passeggiata a Porto Santo Stefano | Turismo in Maremma
  2. Pingback: Giannutri in estate… isola fruibile, ma attenzione alla regole! | Turismo in Maremma
  3. Pingback: Area Archeologica città di Cosa (Ansedonia, Orbetello) | Turismo in Maremma
  4. Pingback: Turismo subacqueo in Maremma…ce ne parla un esperto! | Turismo in Maremma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...