La Razza Chianina IGP

Coccole nella stalla - Foto Simone Galeotti

Coccole nella stalla – Foto Simone Galeotti

La vocazione agricola del territorio maremmano offre tantissimi prodotti dalla nota qualità, attestata anche da certificazioni nazionali, e riconosciuta in tutto il mondo.

Oltre ai più famosi e tipici prodotti, quali oli e vini, oggi ci soffermiamo a parlare di un’altra eccellenza del territorio maremmano, stiamo parlando del Vitellone di Razza Chianina ad Indicazione Geografica Protetta (IGP).

La Razza Chianina, apprezzata in tutto il mondo per la qualità delle carni, in realtà ha origine proprio nell’Appennino centrale e si sviluppa principalmente in territorio toscano, umbro e alto laziale. Il suo nome deriva dalla Val di Chiana, area in cui da sempre è stata allevata.

Vacche e vitelli sono allevati all'aperto, con ampi spazi per muoversi - Foto Simone Galeotti

Vacche e vitelli sono allevati all’aperto, con ampi spazi per muoversi – Foto Simone Galeotti

Secondo alcuni studiosi, la Chianina deriva direttamente dal Bos primigenus, bovino ancestrale raffigurato nei graffiti rupestri delle caverne preistoriche, e risulta presente in Italia da oltre 2500 anni. Già gli etruschi la utilizzavano nei cortei trionfali e come animale sacrificale, per la bellezza del suo manto bianco porcellana e per la possanza della razza, che vanta il primato di essere la più grande al mondo.

Toro Chianino - Foto Simone Galeotti

Toro Chianino – Foto Simone Galeotti

La Chianina è riconoscibile per alcune caratteristiche: il manto bianco-porcellana, la pigmentazione nera del musello e della lingua, dalla testa leggera ed elegante con corna brevi.

Utilizzata un tempo soprattutto per il lavoro nelle campagne, la Chianina è considerata oggi uno dei più pregiati produttori di carne al mondo. Tra le razze bovine tutelate in Italia, la Chianina è forse quella che gode oggi di una notorietà maggiore, grazie anche alla fama che si è saputa conquistare con il mito gastronomico della bistecca alla fiorentina.

Vacche chianine al pascolo - Foto Simone Galeotti

Vacche chianine al pascolo – Foto Simone Galeotti

Siamo andati per voi a visitare una stalla della Provincia di Grosseto che alleva i vitelli di Razza Chianina e abbiamo scoperto che la qualità delle carni è garantita e tutelata dal Consorzio di Tutela del Vitellone Bianco dell’Appennino centrale che prevede il rispetto di un rigido disciplinare che consente l’utilizzo solo di mangimi prodotti nel territorio di allevamento, rievocando così gli antichi sapori della cultura tradizionale contadina.

Per maggiori informazioni sulla Chianina e sulle razze tipiche dell’Appennino centrale, visitate il sito: www.vitellonebianco.it

Annunci

Un pensiero su “La Razza Chianina IGP

  1. Pingback: La vacca maremmana | Turismo in Maremma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...