Le Colline Metallifere: il forziere della Maremma

colline metallifere

Veduta delle Colline Metallifere

Nell’area settentrionale della Provincia di Grosseto, al confine con le provincie di Livorno, Pisa e Siena, si estende il sistema delle Colline Metallifere: un territorio dalle caratteristiche uniche, che seppur nella sua limitata estensione racchiude una enorme varietà di paesaggi, di storia, di tradizioni, di ricchezze culturali, artistiche e naturalistiche.

Compresa nei comuni di Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Montieri, Roccastrada, Gavorrano e Scarlino, con propaggini nell’entroterra dei comuni di Follonica e di Castiglione della Pescaia, si tratta di una zona prevalentemente collinare, che in alcuni casi presenta rilievi che, seppur di poco, superano i mille metri di quota: le Cornate di Gerfalco, il Poggio di Montieri e le Carline di Travale.

Un paesaggio in cui i boschi si alternano a campi coltivati, vigne ed uliveti, punteggiato di borghi di impronta medievale, adagiati sulle pendici o arroccati sulla cima delle colline, spesso ancora circondati dalle mura e sormontati da una rocca o da un castello, a testimonianza di un passato battagliero.

roccastrada montemassi

Roccastrada e Montemassi

Ma la vera ricchezza di queste colline, come il loro nome ci rivela, si cela nel sottosuolo, ricchissimo di giacimenti minerari, sfruttati fin dall’antichità per estrarre minerali di rame, di piombo, di ferro e di argento: metalli, dunque, che la sapiente arte metallurgica dell’uomo ha imparato a lavorare e trasformare in utensili di lavoro, armi e soprattutto monete, come il Grosso coniato nel XIV secolo a Massa Marittima ed a Montieri.

grosso massa marittima

Il grosso massetano

In questo territorio l’uomo ha vissuto sin dalla Preistoria, e da sempre ha saputo sfruttarne le ricchezze: è nei dintorni di Massa Marittima che sono stati ritrovati resti fossili del cosiddetto Oreopithecus Bambolii, mentre gli Etruschi, che hanno iniziato l’estrazione e la lavorazione sistematica del minerale, hanno lasciato tracce di numerosi insediamenti abitativi e produttivi tra le colline. Divenuto un territorio ricchissimo e conteso nel Medioevo, proprio grazie alle miniere, l’attività mineraria è poi proseguita in epoca moderna e fino al XX secolo: ancora oggi i pozzi minerari svettano tra i boschi di Fenice Capanne, Niccioleta, Boccheggiano e Gavorrano, in corrispondenza delle miniere più importanti.

pozzo miniera niccioleta

Pozzo Rostan a Niccioleta

Una storia tanto importante, quella mineraria e siderurgica, che ha così profondamente segnato il paesaggio, la memoria e le tradizioni di queste zone, da essere tutelata e valorizzata nel Parco Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane, uno dei primi parchi tematici istituiti in Italia, che ha poi ottenuto il riconoscimento UNESCO come Tuscan Mining Geopark.

Ma le Colline Metallifere sono anche un vero e proprio museo a cielo aperto, in cui ogni singolo centro abitato merita una visita ed ha qualcosa da offrire: Massa Marittima con la sua splendida piazza, teatro in estate del celebre Balestro del Girifalco, Montemassi, Roccatederighi o Scarlino con le rocche ed i castelli medievali, Montieri con i suoi boschi di castagni in cui si svolgono sagre e fiere paesane, i villaggi minerari di Ribolla e Niccioleta, i molti musei, gli eventi ed i prodotti enogastronomici di eccellenza, come il vino Monteregio d.o.c.

caldana

Caldana

E se l’azione dell’uomo ha plasmato queste colline, la natura ha comunque preservato angoli di una bellezza suggestiva: parchi e riserve naturali come la riserva naturale delle Cornate e Fosini o la foresta del Belagaio, il Lago dell’Accesa con il vicino abitato etrusco, oppure l’attività geotermica presente in particolare nel territorio di Monterotondo Marittimo, dove il parco delle Biancane ci porta in un paesaggio surreale e fantastico, unico nel suo genere.

biancane maremma

Le Biancane a Monterotondo Marittimo

English Version

In the northern part of our Province, on the borders with the provinces of Livorno, Pisa and Siena, there is a territory called “Colline Metallifere” Metalliferous Hills: a peculiar land, which, although limited in its extension, has a huge variety of landscapes, history, traditions, cultural, artistic and natural richness.

The villages of Massa Marittima, Monterotondo, Montieri, Roccastrada, Gavorrano and Scarlino, with offshoots in Follonica and Castiglione, are part of the Metalliferous Hills area and as its name says, it is mostly hilly, although some hills are over than a thousand metres high: Cornate in Gerfalco, Poggio in Montieri and Carline in Travale .

A landscape where forests interchange with crops, vineyards and olive groves, dotted with medieval villages , lying on slopes or perched on hilltops, often still surrounded by medieval walls and topped by a fortress or a castle, remains of a belligerent past.

The wealth of these hills, as their name says, lies in the subsoil, rich in mineral deposits, exploited since ancient times to extract copper, lead, iron and silver. These minerals were skilfully worked and then turned into working tools , weapons and especially coins, such as the “Grosso” coined in the fourteenth century in Massa Marittima and Montieri.


Man has lived in this area since
prehistoric time and has always been able to exploit the richness of this land. Near Massa Marittima fossilized remains of the so-called Oreopithecus Bambolii an extinct primate from the Miocene,have been found. The Etruscan Civilization began the extraction and metalworking and left traces of numerous settlements.

This territory became extremely rich in the Middle Ages thanks to its mines.         Mining activity ended only in the twentieth century and mine shafts still stand out among the woods of Fenice Capanne, Niccioleta, Boccheggiano and Gavorrano, sites of the most important mines.

The history of mining and steel industry is so important that has deeply affected the landscape and its heritage. To protect and enhance the area, the Technology and Archaeological Park of the Metalliferous Hills was created in 2002, one of the first theme parks set up in Italy, it has then gained recognition as a UNESCO Tuscan Mining Geopark.


The Metalliferous Hills are also an open-air museum, where every town is worth a visit and has something to offer: Massa Marittima with its beautiful square which guests the famous Archery Game of Girifalco in Summer, Montemassi, Roccatederighi or Scarlino with their fortresses and medieval castles, Montieri with its chestnut woods where festivals and country fairs are held, the mining villages of Ribolla and Niccioleta, museums, events,  excellent food and Monteregio d.o.c. wine.


And if human activity has shaped these hills, nature has preserved corners of striking beauty: parks and nature reserves such as the Natural Reserve of
Cornate and Fosini, Belagaio Forest, Accesa Lake with its Etruscan settlement, or geothermal sites in the area of Monterotondo Marittimo, where the Biancane park strikes us with a surreal,
fantastic and unique landscape.

 

Annunci

10 pensieri su “Le Colline Metallifere: il forziere della Maremma

  1. Pingback: Il mulino e la ferriera di Torniella | Turismo in Maremma
  2. Pingback: Il Museo Archeologico di Massa Marittima: la storia dentro e fuori | Turismo in Maremma
  3. Pingback: Una Maremma da amare | Turismo in Maremma
  4. Pingback: L’Aquarium Mondo Marino e la Biodiversità marina in Maremma | Turismo in Maremma
  5. Pingback: “Birraturismo” in Maremma | Turismo in Maremma
  6. Pingback: Una giornata in Maremma, qualche anno fa | Turismo in Maremma
  7. Pingback: Roccastrada e la via della trachite: gli itinerari di una pietra | Turismo in Maremma
  8. Pingback: Massa Marittima…zaino in spalla, scarpe da ginnastica e via! | Turismo in Maremma
  9. Pingback: Monteregio: alla scoperta dei prodotti tipici e del buon vino | Turismo in Maremma
  10. Pingback: Roccastrada, un territorio da scoprire…. | Museo della Vite e del Vino Roccastrada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...