Il Santuario della Madonna del Frassine a Monterotondo Marittimo

Santuario della Madonna del Frassine Monterotondo Marittimo

Il Santuario della Madonna del Frassine

Nel piccolo borgo di Frassine, nel comune di Monterotondo Marittimo, sorge uno dei santuari più noti ed importanti della Maremma.

Immerso nel silenzio dei boschi delle Colline Metallifere, il Santuario della Madonna del Frassine affonda le sue origini nella leggenda, ma ancora oggi rappresenta una meta per molti pellegrini, oltre che un angolo di pace in mezzo alla natura.

Il borgo, in origine chiamato Gualdo del Re, nasce nel VI secolo come insediamento longobardo, ma compare con il nome di Frassine solo intorno all’anno Mille con il nome di Frassine, in virtù della presenza nella zona del fraxinus excelsior o frassino comune, un albero legato alle tradizioni nordiche e considerato capace di scacciare gli spiriti maligni dai boschi.

Il Santuario deve invece la sua origine alla presenza di una statua lignea della Madonna con Bambino, che la tradizione popolare vuole scolpita in legno di cedro del Libano dall’evangelista Luca ed arrivata qui in circostanze miracolose.

Santuario Frassine Monterotondo Marittimo

Il Santuario della Madonna del Frassine – veduta laterale

Racconta la leggenda, infatti, che essa fu portata in Maremma dal vescovo Regolo, fuggito dalle persecuzioni in Africa insieme ai discepoli e futuri santi Cerbone, Felice, Giusto, Clemente ed Ottaviano. Approdato a Populonia, San Regolo risalì il corso del fiume Cornia e visse da eremita nei boschi intorno all’attuale Frassine fino al 1 settembre 545, quando fu condannato a morte dal re Totila. La statua fu poi conservata nell’Abbazia di San Piero in Palazzuolo, presso Monteverdi, ma nel 1252 i Pannocchieschi incendiarono il convento ed un monaco, fuggendo, portò la statua con sé nel bosco e la nascose tra i rami di un frassino. Per circa un secolo la preziosa scultura fu creduta distrutta nel rogo, ma un contadino, portando al pascolo la sua mandria, notò che un vitello si allontanava nel bosco la mattina e faceva ritorno la sera: incuriosito seguì l’animale e lo vide inginocchiarsi ai piedi di un frassino, tra i cui rami scorse la statua della Madonna.

leggenda madonna del frassine

La leggenda raffigurata all’ingresso del santuario

Subito si sparse la voce del miracoloso ritrovamento e molti pellegrini vennero a manifestare la propria devozione, mentre le grazie ed i miracoli si moltiplicavano, tanto che fu deciso di non portare altrove la statua e di costruire sul posto una cappella, nel tempo sostituita dal Santuario attuale.

Sorto nel luogo del ritrovamento miracoloso della statua, ampliato nel Seicento e nel Settecento, il Santuario deve il suo aspetto attuale agli interventi di restauro eseguiti nel corso del Novecento. Oggi si presenta con una pianta a croce latina, con tre altari: il maggiore è del 1700, quello di destra, dedicato all’Assunta risale al 1596, mentre il sinistro, dedicato a S. Silvestro, è del 1696.

Santuario della Madonna del Frassine Monterotondo Marittimo

L’interno del santuario

Al suo interno è ancora custodita la famosa statua, poggiata sopra un fusto di frassino che si dice sia quello su cui fu ritrovata. Tutto intorno, numerosi ex voto raccontano le molte intercessioni della Madonna del Frassine e testimoniano la devozione popolare.

 Una gita fino alla frazione di Frassine, una passeggiata lungo il viale alberato che porta fino al Santuario, una visita alla chiesa ed uno sguardo ai fitti boschi punteggiati di soffioni e fumacchi possono essere uno dei molti modi di conoscere la Maremma, la sua storia e le sue tradizioni.

panorama dal Frassine

Il panorama dal Santuario del Frassine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...