La Rocca Pisana: il castello di Scarlino

Rocca Pisana Scarlino

Rocca Pisana Scarlino

Scarlino è un borgo Medievale nella Maremma Toscana, appollaiato su una collina, a poco più di 200 mt sul livello del mare.

Con molta probabilità il nome deriva da “Scabris Portus”: porto in luoghi frastagliati e montuosi, riferendosi all’approdo del Puntone, già presente in epoca romana.

Piccole strade del centro storico, belle piazze come balconi sul mare, viste mozzafiato sulla campagna: questo è Scarlino.

Torniamo a parlare di Scarlino dopo il precedente post sui progetti del recupero edilizio.

Il paese è dominato dalla Rocca Pisana: l’imponente castello con forma a pentagono irregolare.

L’aspetto attuale risale al XIV secolo: gli Aldobrandeschi rasero al suolo il castello per costruire la fortezza militare.

Le mura hanno altezze sfalsate: verso il mare sono molto più alte rispetto alle regioni interne.

3 i bastioni presenti di forme differenti: uno tondo, uno quadrato ed uno rettangolare.

L’interno della Rocca è spoglio e contiene soltanto una cisterna: questo conferma il suo ruolo di costruzione militare e accampamento delle guardie.

Prima in disuso, per quasi tutto il 1800 la Rocca è stata adibita a cimitero.

Fino 1972 è stata nuovamente abbandonata: in questo anno l’Amministrazione Comunale decide di avviare il restauro e recupero della cinta muraria.

Oggi la Rocca è usata come location per eventi estivi.

Tesoro di Scarlino

Tesoro di Scarlino

Nel 1983 durante una campagna di scavo all’interno del perimetro della Rocca Pisana, nella Chiesa di Santa Maria, è stato rinvenuto un vasetto di terracotta con all’interno 100 fiorini d’oro provenienti da 7 zecche diverse, di cui una straniera.

Di chi erano queste monete? Perchè nasconderle in un contenitore così fragile? Perché sono arrivate intatte fino a noi?

Oggi questo piccolo e misterioso tesoro è conservato al Centro di Documentazione del Territorio Francovich in via della Rocca in centro al paese.

Per far divertire i bambini (e non solo) è possibile coniare la propria moneta proprio all’interno del Centro di Documentazione: un laboratorio didattico che lascia un bel ricordo!

Moneta Coniata

Moneta Coniata

In occasione delle feste natalizie, apertura straordinaria fino al 5 Gennaio 2014 con il seguente orario:

  • 31 dicembre: 10-13, 14.30-16.30
  • 1 gennaio: CHIUSO
  • 2 gennaio:10-13, 14.30-16.30
  • 3 gennaio:  10-13, 14.30-16.30
  • 4 gennaio: 10-13, 14.30-16.30
  • 5 gennaio: 10-13, 14.30-16.30

Per la visita guidata alla Rocca, chiedere alla guida del Centro Documentazione.

Annunci

2 pensieri su “La Rocca Pisana: il castello di Scarlino

  1. Pingback: Il MAPS ed il padule di Scarlino | Turismo in Maremma
  2. Pingback: Monteregio: alla scoperta dei prodotti tipici e del buon vino | Turismo in Maremma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...