IL GIOCO DELLA PALLA 21: UN PO’ SPORT, UN PO’ TRADIZIONE

Torniella Palla 21

Torniella, XXXV Torneo di Palla 21

In alcuni piccoli paesi della Maremma Toscana si pratica ancora un gioco antico e particolarissimo: è la Palla 21 Palla eh!, un gioco di strada che ogni anno coinvolge interi paesi in un torneo che nulla ha da invidiare agli sport più seguiti.

Siamo sulle colline della Maremma Toscana, al confine con la provincia di Siena: un territorio in cui sono molte le tradizioni del passato che ancora vivono e si tramandano. Non solo la storia secolare dei borghi, gli antichi mestieri o i piatti “poveri” della cucina tradizionale: qui anche il divertimento ha radici che affondano nel passato.

 Il gioco della Palla 21, o Palla eh (dal grido emesso del mandatore al momento della battuta) pare aver origini davvero lontane, greche e romane addirittura, ed è il possibile antenato del moderno tennis, poiché dal Cinquecento cominciò ad essere giocato con delle racchette, soprattutto dall’aristocrazia, per proteggere le mani durante il lancio della pallina. Ed è per questo che, ci raccontano, viene scherzosamente chiamato “tennis dei poveri”!

La Palla 21 si configura come un gioco ben strutturato, con regole tecniche precise, squadre organizzate ed una tifoseria appassionata.

Attualmente il gioco è praticato in alcuni piccoli paesi delle province di Grosseto e Siena: Torniella e Piloni, frazioni di Roccastrada, Vetulonia e Tirli, frazioni di Castiglione della Pescaia, Scalvaia frazione di Monticiano e Ciciano frazione di Chiusdino.

Il gioco sembra però avere una diffusione ben più ampia e si ritrova, con regole simili, in America Latina come nelle Fiandre, oltre che nel nord Italia.

Si tratta in sostanza di un gioco di strada: si gioca infatti nelle piazze ed il campo di gioco comprende i muri delle case, i cartelli stradali, le finestre, gli alberi e persino il pubblico, che deve fare bene attenzione alla propria incolumità durante le partite!

Torniella Palla 21

Le palline

Unico strumento di gioco, oltre alle strade ed alle piazze del paese, è la pallina, realizzata a mano con materiali poveri (piombo, gomma, lana e pelle cucita) da pochissimi artigiani appassionati, che conservano il segreto di questa piccola grande arte.

In campo si scontrano due squadre composte da 5 persone al massimo (a seconda dello spazio disponibile). La partita inizia con la segnatura delle cacce, i terreni di gioco che le due squadre devono contendersi: il mandatore lancia la pallina, che si lascia rimbalzare fino a che non si ferma e lì si traccia una linea.

Una volta mandata, la palla è in gioco fino a che non esce dai limiti del campo, rimbalza due volte o non viene compiuto un fallo e deve essere colpita alternativamente dalle due squadre usando solo il palmo della manoIl punteggio è simile al tennis, ogni partita comprende 3 giochi e vince chi si aggiudica 2 partite su 3.

Torniella Palla 21

Torniella Palla 21

I giocatori possono avere dai 16 ai 60 anni o anche più e sono contraddistinti da ruoli precisi, ognuno con una sua importanza nell’economia della partita ed anche con un nome chiaramente tradizionale: oltre al mandatore, che riveste il ruolo più importante, c’è ad esempio il raccattino o richiappino, eccetera.

Non c’è arbitro in campo: il rispetto delle regole è a discrezione delle squadre, che risolvono tra di loro ogni eventuale dubbio o controversia. E come ci dice il sito ufficiale:

“tipicamente ha ragione chi bercia di più!”.

Dopo una pausa nel corso dell’Ottocento, il gioco è stato ripreso dalla fine degli anni Settanta del Novecento. Ogni anno, nei mesi estivi, si tengono i tornei nei vari paesi, in base ad un calendario prefissato.

 La Palla 21 è dunque un gioco che unisce sport e cultura popolare, in cui contano la prontezza ed il colpo d’occhio più che la forza fisica, ma anche la passione e l’attaccamento all’identità locale, tipici di un po’ tutta la Maremma.

Le regole possono sembrare complesse agli occhi dei meno esperti, ma solo perché questo è un gioco che si apprezza al meglio dal vivo, in mezzo ai rimbalzi delle palline!

Torniella Palla 21

Fasi di costruzione della pallina

Annunci

2 pensieri su “IL GIOCO DELLA PALLA 21: UN PO’ SPORT, UN PO’ TRADIZIONE

  1. Pingback: Articolo su Turismoinmaremma | Palla a 21
  2. Pingback: Il Castello di Torniella | Turismo in Maremma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...